I migliori droni per la fotografia: prodotti, costo, recensioni dal web

Ciò che più è utile, ma anche interessante e divertente è il fatto di poter comandare un drone e decidere di fargli scattare tante fotografie ma anche di girare video di qualità, per cui adesso vedremo una lista di tutti quei droni che sono adatti alla fotografia professionale.

Migliori droni per reflex

I droni che servono per trasportare una macchina fotografica reflex, che  possa essere in modo sicuro e stabile, deve avere delle caratteristiche tecniche specifiche, per cui devono essere più robusti e dovranno essere in grado di spostare un oggetto pesante e ingombrante. La necessità di andare a scegliere tra dei droni per le reflex si ha per l’esigenza principalmente professionale, questo perché vorremo andare a utilizzare la propria macchina fotografica per scattare delle foto di altissima qualità.

Il punto fondamentale, per l’appunto, è che per quanto siano qualitativamente elevate le fotocamere che sono presenti sui droni non potranno mai essere come sicuramente una reflex, soprattutto per ciò che riguarda la lunghezza focale. Infatti, le videocamere dei droni hanno delle ottiche che sono piuttosto limitate e piccole, questo anche per non andare a incidere troppo sul peso complessivo del dispositivo stesso.

I Gimbal

Prima che si vada a entrare nel merito di quello che riguarda la selezione dei migliori droni per le reflex, per le riprese video, si deve dire che è importante la valutazione del gimbal. Il gimbal è molto utile, perché è un particolare supporto con la quale andremo a collegare la reflex al drone. In commercio ne esistono di tipologie universali oppure specifici dei singoli produttori di droni e si dividono in gimbal a 2 o a 3 assi. I gimbal che sono a 2 assi offrono la stabilizzazione della fotocamera che sarà sugli assi X e Y, mentre i gimbal a 3 assi offre stabilizzazione degli assi X, Y e Z.

DJI Mavic

Un drone della DJI è stato presentato come esacottero decisamente leggero e che ha le braccia pieghevoli, utili per un trasporto più comodo. Inoltre, grazie al suo design a V delle braccia e anche della centralina, è stata migliorata la propulsione e dunque la stabilità di questo dispositivo, rispetto ad altri modelli. Inoltre, possono trasportare addirittura delle attrezzature molto pesante e hanno un’autonomia di 18 minuti. Ciò che va a migliorare la qualità delle riprese e delle foto sono sicuramente le presenti ammortizzatori tra il telaio e la staffa dove saranno montati la batteria e il gimbal, in modo che si vadano a ridurre le vibrazioni, anche quando siamo sulle più alte frequenze, e permette di ottenere delle immagini nitide e chiare.

MUVISTAR

Tra i droni che si possono usare con delle reflex professionali troviamo anche il Muvistar, questo marchio offre un drone dotato di un gimbal universale che monta 3 assi in grado di supportare anche delle fotocamere di grandi dimensioni (fino a 3kg di peso). È un drone che ha 8 motori ed è stato realizzato in carbonio dal diametro di 1mt. È molto stabile e questo permette di aggiungere qualsiasi payload o anche il sensore tramite il comodo e rapido sistema Plug&Play. Inoltre possiede una scatola nera con la registrazione dei dati GPS e anche del log di volo, ha un’autonomia che si aggira intorno ai 15 minuti e una portata massima di 2000 metri per 1000 metri in altezza.

IRONMAN

Un drone professionale per le reflex è sicuramente l’Ironman, questo è un dispositivo a 6 motori che monta il gimbal a 3 assi che poi permette il trasporto anche per le reflex di grandi dimensioni. Viene realizzato completamente in carbonio, da 96cm di diametro con degli snodi in alluminio che possiede il telaio pieghevole per ottimizzarne il trasporto. Il payload è sui 12kg ed a pieno carico può raggiungere un’autonomia di 18 minuti.

DJI MATRICE

Un altro ottimo drone per le reflex è il DJI Matrice che viene realizzato appositamente per tutti i professionisti. Per garantire la stabilità e anche la sicurezza del drone, e dunque della reflex, viene sviluppato un sistema di volo intelligente che potrà correggere in modo del tutto automatico tutti i parametri durante il volo, questo in base al payload differente. Il peso massimo che può trasportare è di 7Kg e l’autonomia senza payload è intorno ai 35 minuti, mentre diventa di 18 con il pieno carico. Sono disponibili anche delle batterie extra per poter aumentare l’autonomia in tutte le situazioni.

PRODRONE

Questo è un drone consumer adatto a sollevare tutte le reflex digitali. Si tratta di un quadricottero portatile e pieghevole, con le dimensioni compatte: 240×169.5mm (ripiegato). L’autonomia che è stata dichiarata è di 25 minuti e il modello base può garantire di raggiungere una distanza massima intorno ai 500 metri. Ci sono due versioni, quello classico o avanzato, a seconda del modello aumenterà l’autonomia di qualche minuto, che potrà arrivare fino a 29 e la distanza di volo, potrà arrivare fino a 2Km. La versione classica prevede anche la presenza di sensori ottici e anche ultrasonici per il controllo in zone che sono chiuse con segnale GPS debole o assente.

Utilizzo dei droni

La nascita dei droni ha permesso una nuova tipologia di attività: quella della fotografia aerea. Infatti, prima le foto e i video si potevano fare solo a bordo di un elicottero con tutti i vari limiti annessi e connessi. Se, fino a qualche tempo fa era impensabile o comunque impossibile fare ciò, oggi tutto questo è possibile grazie agli strumenti che hanno cambiato il settore delle riprese video aeree. Basti pensare alla sola fotografia aerea ad uso ludico e professionale, così come al controllo del territorio, al monitoraggio in agricoltura, e molte altre attività. 

Foto droni impeccabili

La fotografa aerea cambia volto grazie alla possibilità di usare un drone, che sarà perfetto per poter scattare meravigliose foto aeree che sono anche da 20 megapixel, con colori sorprendenti. Inoltre, grazie al suo nuovissimo sensore, ha anche delle prestazioni migliori che possono essere ottenute pure in ambienti scarsamente illuminati. Basti pensare che il sistema registra oltre 1 miliardo di colori.

Ha una gamma dinamica sensibilmente più elevata, che sarà in grado di offrire sicuramente una maggiore flessibilità, in particolare per quello che riguarda la fase successiva alla raccolta dei dati. Con questi nuovi droni sarà possibile catturare delle foto dalle sfumature più sottili in qualsiasi momento della giornata, che sia dal tramonto all’alba, ma anche quando si andranno a scattare fotografie in condizioni di scarsa illuminazione.

Il meglio delle riprese aeree

Tra tutte le migliori soluzioni che sono utili ad effettuare le riprese cinematografiche di altissima professionalità rientra sicuramente un drone che ha la possibilità di cambiare diverse camere e anche tanti differenti obiettivi in base alle necessità. Tale possibilità rende più versatile qualsiasi esperienza di scatto. Le riprese aeree possono aver luogo in modo agevole in tutte le condizioni possibili.

La fotografia aerea attraverso un drone piccolo e leggero

Con il drone piccolo, che sarà sicuramente meno potente degli altri, ma che farà in modo di concentrare tutta la tecnologia in una versione estremamente facile da utilizzare. Vengono dotati di eliche di riserva, radiocomando, seconda batteria, ma anche della borsa per il trasporto e di tanti altri accessori di ricarica. Grazie alla potente fotocamera integrata che viene stabilizzata sui tre assi, questo drone potrà scattare delle bellissime foto da 12MP e registrare video in 2,7K. Si deve sapere che fotografare in digitale sta a significare offrire vedute uniche. Scegliere i droni che sono stati nominati poco sopra vi permette di fare tutto ciò in maniera semplice.

Appassionata della lettura e dell’arte. Amante della scrittura. Scrivo dai periodi delle medie, ma dopo il liceo ho iniziato a perfezionarmi. Ho collaborato con qualche casa editrice, due pubblicazioni certificate e molte altre in self.  Da sempre ho creduto nella passione per la scrittura degli articoli. Sono felice di poter scrivere articoli su più temi.

Back to top
menu
dronievideocamereperdroni.it