Come collegare il drone a un tablet? Spiegazione e informazioni

I droni si possono comandare non solo via smartphone, ma anche con il tablet, solitamente sono dei modelli con una guida facilitata e meno precisa, ma comunque sono sempre professionali e non.

Droni: che cosa sono?

I droni sono semplicemente dei velivoli di dimensioni svariate, quelli più comuni sono quelli che presentano quattro eliche: i quadricotteri. Al giorno d’oggi si possono realizzare foto e video professionali, il controllo delle coltivazioni, la salvaguardia degli animali, tutto questo semplicemente con l’impiego di un drone. Sappiamo che i droni possono sia restare fermi in una zona, ma si possono anche muovere da un punto all’altro, su una rotta impostata in precedenza.

Droni comandati via tablet

Ci sono diverse tipologie di drone, e proprio in merito a quale sia il drone, alcuni si possono comandare dal proprio controller altre invece dai tablet. Per questi ultimi, però, è necessario scaricare delle applicazioni che ci consentano di controllare il nostro drone. Esistono applicazioni realizzate appositamente dall’azienda produttrice del drone e altre gratuite ideate da utenti, ma saranno molto basilari.

Le migliori app per tablet comandare un drone

Così come per gli smartphone, anche per i tablet esistono delle applicazioni per poter guidare comodamente il nostro drone, questo ci consentirà di trasformare il tablet in un display con il pannello di controllo. Inizialmente, dovrete  controllare, nello store del vostro tablet, se il produttore del vostro drone ha ideato un’applicazione propria sia per lo smartphone che per il tablet. Altrimenti, ci sono altre app che possono consentire di utilizzare delle funzioni particolari, come per esempio quella che può tenere traccia di tutte le rotte e delle posizioni del drone, poi ce ne sono alcune che invece ci avvisano quando si rischierà di sorvolare su una no-fly zone oppure per controllare il tempo atmosferico.

Nomi applicazioni per tablet e smartphone

Di seguito metteremo delle applicazioni, che vanno bene sia per il tablet che per lo smartphone. La prima è Airmap, che risulta essere decisamente consigliata per mappare e registrare la rotta del nostro drone. Mentre, per Android è molto consigliata DroneDeploy, è la più adatta per i voli pianificati e per quelli autonomi. Infine, una di quelle più valide e gratuita è FreeFlight. Questa è totalmente gratuita, ha un’interfaccia di controllo touch molto facile e intuitiva. In pochi minuti individua il nostro dispositivo da telecomandare e ci consentirà di saltare, volare e rotolare in maniera decisamente semplice e rapida. Per fare collegamenti tra i dispositivi si deve attivare il Wi-Fi del tablet o dello smartphone.

I migliori droni comandati via tablet

Per la categoria dei droni comandati via tablet e anche via smartphone ci sono numerosi modelli, alcuni sono davvero facili da pilotare, addirittura potrebbero utilizzarli anche i bambini, mentre altri sono più complessi. In qualsiasi caso, per poterne guidare uno ci dovremo abituare, ma dopo sarà divertente. Il primo drone consigliato è della Parrot, marchio molto pregiato, che ci offre dei droni molto compatti, che sono dotati di una stabilità e velocità davvero curata nel dettaglio, adatto sia per interno che per esterno. Per poterlo comandare si potrà utilizzare proprio l’applicazione gratuita FreeFlight da smartphone o tablet. Questi droni potranno anche fare degli scatti dall’alto come i selfie, questo grazie alla mini camera verticale che viene integrata.

Come pilotare un drone con il tablet?

Visto quello che abbiamo detto poco sopra, sappiamo che i droni sono controllabili anche tramite app su smartphone e tablet. In questo caso, potremo scaricare la app dallo store del nostro dispositivo, dopodiché, una volta che il download è completato, dovremo avviare dunque l’app e premere sul pulsante inizio, per visualizzare la procedura di accoppiamento. Di solito, tutte le applicazioni dei vari produttori sono compatibili con tutti i loro droni. Dunque, accendiamo il drone e premiamo il pulsante di connessione nell’app. In questo modo, vedremo comparire la lista delle reti Wi-Fi disponibili. Dopodiché comparirà una nuova rete denominata in modo specifico, ci collegheremo a quest’ultima, per abbinare il nostro drone con l’app.

Consigli sul drone e tablet

Se volessimo controllare il drone con il tablet come facciamo con il controller, potremo utilizzare il pulsante con le frecce direzionali. In questo modo, sullo schermo comparirà un’interfaccia di controllo che si comporrà di due levette virtuali che funzioneranno allo stesso modo. Potremo fare le stesse operazioni, come quella di aggiustare l’inclinazione del drone, tutto questo attraverso i pulsanti + e –, potremo anche correggere eventuali imprecisioni o degli sbilanciamenti. Per scattare le foto o video, si potranno utilizzare i rispettivi pulsanti con il disegno della fotocamera e della videocamera.

In conclusione

Sappiamo che i droni sono telecomandati attraverso un classico controller, ma sempre più spesso vengono accompagnati dagli smartphone o tablet, visto che ci permettono di avere moltissimi strumenti e opportunità per l’operatore. Sappiamo anche che controllare un drone è un compito non sempre facile, soprattutto le prime volte. Smartphone e tablet ci potranno aiutare per controllare tutti i parametri senza sbagliare, come per esempio il livello della batteria, il numero di satelliti a cui si aggancia il drone e molto altro. Un altro utilizzo di un tablet o di uno smartphone è quello di utilizzarlo come sistema FPV, ovvero potremo trasmettere in real-time il video del drone.

Applicazione DJI Go

Un’altra applicazione non menzionata in precedenza, ma che è esclusiva dei droni DJI, è proprio DJI Go, questa app  ha una interfaccia molto ricca e curata. Subito in alto a sinistra vedremo che sarà possibile controllare in ogni momento il numero di satelliti a cui si collega il nostro drone, la modalità in cui stiamo volando, in questo caso sarà GPS Safe-Fly. Sono molto importanti le tacche che indicano la ricezione del segnale del nostro controller e il livello della batteria del nostro drone. Per chi volesse ottenere il meglio dalla videocamera l’applicazione ci permette il controllo di tutti i valori come l’ISO, l’esposizione e tutti i parametri di una classica fotocamera. Una particolarità davvero comoda è quella del salvataggio dei percorsi. Ma per tale opzione è necessario avere abbastanza spazio in memoria. Infine, è fondamentale per un buon volo monitorare la batteria, che potremo sempre tenere sott’occhio grazie al menù.

Appassionata della lettura e dell’arte. Amante della scrittura. Scrivo dai periodi delle medie, ma dopo il liceo ho iniziato a perfezionarmi. Ho collaborato con qualche casa editrice, due pubblicazioni certificate e molte altre in self.  Da sempre ho creduto nella passione per la scrittura degli articoli. Sono felice di poter scrivere articoli su più temi.

Back to top
menu
dronievideocamereperdroni.it