Perché i droni si rompono? Informazioni, dettagli, problemi e possibili soluzioni

In questo articolo parleremo principalmente di un drone che può avere dei problemi se non si fanno le dovute operazioni o se si danno per scontate alcune cose. Essere piloti esperti o principianti, si potrà sbagliare lo stesso. Quindi, vedremo quali sono gli errori commessi più frequentemente.

Sistema di Posizionamento Visivo

Ci sono alcuni droni che hanno 5 videocamere, di cui 4 di loro fanno parte del Sistema Visivo Frontale e Inferiore. Il sistema visivo inferiore è quello che permette al drone di stabilizzarsi, quando il pilota sta volando ad una quota che è pari a 13 metri o inferiore. Il sistema Visivo Frontale detto anche Sistema Anti Ostacolo, aiuta il drone a riconoscere quando ci sono gli ostacoli, questo succede quando il pilota vola in modalità manuale, ma anche quando il drone sta eseguendo il Ritorno A Casa automaticamente. Questi sono dei sistemi sono molto utili, anche se non è detto che ci salveranno da delle collisioni in situazioni di pericolo, che di solito avviene durante la scarsa luminosità. Queste funzionalità, necessitano di tanta luce per poter funzionare bene.

Il Sistema Anti-Ostacolo Frontale non capta ogni cosa

Il Sistema Anti-Ostacolo Frontale non rileva sempre gli ostacoli, come per esempio oggetti molto piccoli o sottili, come anche le linee elettriche dell’alta tensione o i rami degli alberi, ma anche superfici trasparenti, tutto ciò non viene percepito dalle camere di profondità. In questo modo incapperemo in incidenti se non saremo attenti noi in primis.

Non Rimuovere la Copertura del Gimbal durante il Volo

La copertura del gimbal serve a proteggere la gimbal e le lenti della videocamera dall’essere danneggiata. La seconda parte, che è sempre importante, è il “fermo gimbal” che blocca il gimbal impedendogli di muoversi durante il trasporto. Ecco perché è importante lasciare la copertura del gimbal durante il volo, così essa sarà protetta da elementi naturali, come dalla polvere e dalle gocce d’acqua, e ci darà un ulteriore livello di protezione. Se, invece, vorremo ottenere maggiore qualità possibile di immagine, sarà giusto rimuoverla. Conseguentemente si deve fare una scelta tra l’avere una protezione supplementare in volo oppure preferire la massima qualità dell’immagine rimuovendo la copertura.

Dimenticare di rimuovere o attaccare il fermo del Gimbal

Dobbiamo sempre ricordarci di togliere ogni volta il fermo del gimbal, questo prima di accendere il drone e di rimetterlo quando abbiamo finito di volare. Se dovessimo lasciare il fermo gimbal quando si sta accendendo il drone, i motori della gimbal inizializzeranno la stessa, senza poter portare al successo l’operazione. Inoltre, dimenticare di togliere il fermo gimbal affaticherà i motori di stabilizzazione della videocamera.

Volare in ambienti non idonei

Ci sono alcuni ambienti dove si sconsiglia il volo, per esempio in condizioni meteo avverse, soprattutto in caso di forte vento, neve, pioggia e nebbia. Non volare vicino a strutture metalliche di grandi dimensioni, perché potranno influenzare la precisione del GPS e della bussola del drone. Si devono evitare ostacoli, assembramenti di persone, e gli elettrodotti ad alta tensione, anche gli alberi e acqua. Inoltre, le performance del drone e della batteria sono soggette a dei fattori ambientali come la temperatura e la pressione dell’aria. Si deve fare tanta attenzione quando si vola ad altitudini maggiori ai 6000 metri sul livello del mare.

Incidente durante la Frenata

Se si sta volando e, ad un tratto, ci si rende conto che c’è un ostacolo davanti al drone, questo continuerà comunque ad andare un poco avanti, mentre il sistema visivo frontale potrebbe proteggere il velivolo in tali situazioni, ma non sempre riconoscerà sempre tutti gli oggetti che gli si pareranno davanti, quindi se si va alla massima velocità e ci si accorge di avere un ostacolo nelle prossimità, non dobbiamo rilasciare gli stick di comando, pensando che il drone si blocchi in aria, perché così il drone impatterà nell’ostacolo.

Volare all’Indietro Rapidamente

Mentre il drone ha un sistema visivo anche sul retro, è però impossibile capire cosa avvenga sul retro, questo fa sì che la probabilità di incidente aumenti notevolmente se si sta volando all’indietro a velocità sostenuta.

Volare in Casa

Ci sono dei piloti che preferiscono provare i loro droni in casa, tuttavia a causa della mancanza di un buon segnale GPS al chiuso, il drone tende ad andare alla deriva. Anche con il Sistema Visivo attivo, il drone potrà non essere perfettamente stabile, questo a causa dei pavimenti che hanno una tinta monocromatica, che rende difficile per il VPS rilevare i dettagli della superficie. Se fossimo dei piloti esperti e sappiamo quello che stiamo facendo, potremo anche far volare il drone dentro casa, ma se si è all’inizio è meglio non farlo. Casomai si consiglia di fare pratica con il simulatore di volo all’interno dell’applicazione.

Malfunzionamenti durante il ritorno a casa

Ci sono degli utenti che non sanno esattamente come funziona il ritorno a casa, potrebbe succedere che il drone atterri invece di ritornare al punto fissato come ritorno a casa, in altri casi ci chiedono come mai il velivolo sia volato dritto nei rami di un albero, nel momento in cui è stato premuto il pulsante di ritorno a casa. Principalmente, se si comanda un drone e si decide di farlo ritornare a casa entro 5 metri dall’home point, il velivolo potrà atterrare  esattamente lì dove si trova, invece di salire fino all’altezza che viene impostata per il ritorno a casa.

Se questa opzione viene attivata tra i 5 e i 20 metri dall’home point e il Sistema Visivo Frontale è attivo, il drone andrà a salire di 10 metri se si sta volando ad una quota che è inferiore a 10 metri e tornerà al punto segnato come “casa”. Se, al contrario, dovesse trovarsi ad una quota al di sopra di 10 metri, tornerà alla stessa altitudine. Infine, se il drone è a oltre 20 metri di distanza, lo stesso potrà salire fino all’altezza che viene impostata nell’applicazione per il ritorno a casa se si trova ad una quota più bassa. La quota di 20 metri è la quota più bassa impostabile per il ritorno a casa. Ricordatevi sempre che è possibile premere il tasto di pausa per fermare il processo di ritorno a casa.

Appassionata della lettura e dell’arte. Amante della scrittura. Scrivo dai periodi delle medie, ma dopo il liceo ho iniziato a perfezionarmi. Ho collaborato con qualche casa editrice, due pubblicazioni certificate e molte altre in self.  Da sempre ho creduto nella passione per la scrittura degli articoli. Sono felice di poter scrivere articoli su più temi.

Back to top
menu
dronievideocamereperdroni.it